0
Apr 29 2010

Reinstallare Debian sul muletto usando un PC con già Linux

Stavo pensando che sul muletto, visto che non lo uso spesso e che deve essere stabile, potrei reinstallare debian ma mettendo l’attuale stable, cioè Lenny.

Però non voglio più fare il casino con la scheda wireless e ho deciso di installarla da un computer con già linux, Debian Sid precisamente.

Questa guida si basa (in pratica dice di fare gli stessi procedimenti ma io aggiungo note mie :-) ) su questa.

Ecco cosa ci serve:

  • un computer dove lavorare con linux con anche i privilegi di root
  • poter staccare i dischi dal muletto
  • poter inserire i dischi dove lavoriamo
  • connessione a internet
  • debootstrap (su Debian e derivate lo installate con apt, su altre distro dovete scaricarlo da packages.debian.org e estrarlo con ar e tar)

La prima fase è spostare i dischi che ci servono sul computer dove lavoriamo.

Bene, ora possiamo accendere il computer.

Per prima cosa andiamo sul bios (di solito F2 o CANC) e controlliamo che ci sia il disco dove c’è già Linux e non il disco che dobbiamo formattare per primo tra i dischi da dove fare il boot.

Per esempio questa era la mia situazione (sbagliata), che ho modificato:

cambio_hd_bios.jpg
Scusate per la qualità ma l’ho fatta col cell.

Ora montiamo i dischi.

Io ho su /media/Debian la root del sistema operativo vecchio.

Apriamo una shell di root.

Ora creiamo un tarball della vecchia directory etc che contiene i vecchi file di configurazione (che potrebbero sempre tornar utili): i=etc_old.tar; tar -cf $i /media/Debian/etc/ && gzip $i.

Se non ci sono altre cartelle di cui dobbiamo fare il backup, procediamo con la formattazione (perciò dobbiamo smontare l’hard disk).

Apriamo per esempio gparted.

Io uso due dischi, uno per il boot e uno per tutto il sistema operativo.

hda.png
hdb.png

È arrivato il momento di installare Debian. Prima però ri-montiamo i dischi (la partizione di root io l’ho montata su /media/Debian)

Rimontiamo il disco e digitiamo sul terminale:

debootstrap lenny /media/Debian/ http://ftp.it.debian.org/debian

Io ho messo il mirror che preferivo. Comunque l’operazione dura in base a quanto è veloce la vostra connessione a internet.

È giunto il momento di fare il chroot, creare i file dei device e installare kernel, bootloader e altre cose:

mount -t proc none /media/Debian/proc
mount -o bind /sys /media/Debian/sys
chroot /media/Debian
cd /dev
MAKEDEV generic
cd /

Però, prima di installare il kernel, modifichiamo il file /etc/fstab e abilitiamo i repository volatile e backports.

Per il file fstab vi lascio fare a voi. Per esempio il mio è:

# file system    mount point   type    options                  dump pass
UUID=3b6850f8-c010-41b6-86f6-88531e238560   /   ext3   defaults 0    1
UUID=e973c618-ec92-4c6c-8f66-2b488beb0d03   /boot ext3 defaults 0    2

UUID=9d9c7a3d-7dbd-4201-924f-0a1be971cc2a   none  swap sw       0    0
proc             /proc         proc    defaults                 0    0

/dev/fd0         /media/floppy auto    noauto,rw,sync,user,exec 0    0
/dev/cdrom       /media/cdrom  iso9660 noauto,ro,user,exec      0    0

ma a voi non funzionerà perché ho usato gli UUID (basta che li modifichiate).

Apriamo con nano il file /etc/apt/sources.list:

nano /etc/apt/sources.list
## Debian
deb http://ftp.it.debian.org/debian lenny main contrib non-free

## Aggiornamenti della sicurezza
deb http://security.debian.org/ lenny/updates main contrib

## Debian Volatile
deb http://volatile.debian.org/debian-volatile lenny/volatile main contrib non-free

## Backports
deb http://www.backports.org/debian lenny-backports main contrib non-free
[CTRL+0][CTRL+X]
wget -O - http://backports.org/debian/archive.key | apt-key add -
nano /etc/apt/preferences
Package: *
Pin: release a=lenny-backports
Pin-Priority: 990

Package *
Pin: release o=volatile.debian.org
Pin-Priority: 950

Package: *
Pin: release a=stable
Pin-Priority: 800
[CTRL+0][CTRL+X]

Ho messo anche non-free per il firmware della mia scheda wireless. Ora possiamo veramente installare il kernel.

apt-get update
apt-get -t lenny-backports install linux-image-2.6-686 grub2 # al posto di 686 mettete la vostra architettura

Attenzione: nel file /boot/grub/device.map è rimasto il disco del computer che state utilizzando (rimuovetelo ;-) ), inoltre fate attenzione a non installare grub nel disco che poi rimarrà sul computer.

Ora configuriamo il fusorario dkpg-reconfigure tzdata, quindi la rete.

Per farlo digitiamo: echo muletto > /etc/hostname con muletto il nome del computer, poi modifichiamo il file /etc/hosts

127.0.0.1 localhost muletto

# The following lines are desirable for IPv6 capable hosts
::1     ip6-localhost ip6-loopback
fe00::0 ip6-localnet
ff00::0 ip6-mcastprefix
ff02::1 ip6-allnodes
ff02::2 ip6-allrouters
ff02::3 ip6-allhosts

Quindi modifichiamo /etc/network/interfaces. Vi consiglio di usare il file di cui avete fatto il backup.

Proprio questo file ora può essere spostato nella home del nuovo root. Aprite un altro terminale del computer su cui lavorate di root e digitate: mv /root/etc_old.tar.gz /media/Debian/root/.

Configuriamo i locale e la tastiera:

apt-get install locales console-data
dpkg-reconfigure locales

Manca solo un’unica cosa: mettere la password a root: passwd root.

Bene, abbiamo finito. Ora possiamo configurare tutto il resto.

Magari diamo un apt-get clean per pulire la cache di apt.

Aggiungi un commento

Completa la form sottostante per aggiungere un commento

CAPTCHA
Scarica il CAPTCHA in wav.