0
Ago 11 2010

OpenWRT su Fonera

Ho installato openwrt sulla fonera perché ero curioso e dd-wrt da quando avevoaggiornato alla build consigliata (peraltro neanche stabile), non mi sono trovato bene e così visto che in questi giorni a usare la wireless a casa sono solo io, ne ho aprofittato per passare a OpenWRT.

L’operazione si può fare nel solito modo: solo che o manualmente o ho scoperto ap51 (scaricate il file ap51-flash-fonera-1.0-42 se usate linux o ap51-flash-fonera-gui-1.0-42.exe se usate windows).

Poi andate sull’area download di OpenWrt Kamikaze 8.09.2 per dispositivi Atheros (l’ultima versione a oggi) e scaricate i file openwrt-atheros-root.jffs2-64k e openwrt-atheros-vmlinux.lzma.

Su windows potete usare una comoda gui (che non ho provato però), su linux dovete fare il login come root e eseguire lo script download con come parametro l’interfaccia dove deve cercare la fonera oppure any per cercarla in ogni interfaccia, il percorso al file openwrt-atheros-root.jffs2-64k e quello del file openwrt-atheros-vmlinux.lzma.

Per esempio:

./ap51-flash-fonera-1.0-42 eth0 openwrt-atheros-root.jffs2-64k openwrt-atheros-vmlinux.lzma

NON ESEGUITELO però.

Prima staccate la corrente alla fonera, avviatelo e riattaccate la corrente.

Ci vorrà un po’ di tempo, dopodiché potrete accedere all’interfaccia grafica all’indirizzo 192.168.1.1, quindi cambiate indirizzo IP in modo da poter tenere anche il vostro router se ha quell’indirizzo IP, altrimenti ignorate questo passaggio.

Ora connettetevi in telnet alla fonera e cambiate password a root scrivendo:

root@OpenWrt:/# passwd root
Changing password for root
New password:

Io poi ho anche installato dei pacchetti con opkg:

opkg update
opkg install nano miniupnpd luci-i18n-italian
/etc/init.d/miniupnpd enable
opkg remove hostapd-mini
opkg install hostapd

Ho disinstallato hostapd-mini perché va in conflitto con hostapd che offre molte più opzioni e in teoria è richiesto per WPA.

Attenzione: così avete anche installato e messo allo startup automatico un server upnp.

A me va bene così, però se avete particolari esigenze di sicurezza, state attenti.

Se anche voi non avete bisogno del ppp/pppoe:

opkg remove ppp-mod-pppoe ppp kmod-pppoe kmod-ppp

Ora potete configurare il router in base alle vostre preferenze dalla comoda gui.

Aggiungi un commento

Completa la form sottostante per aggiungere un commento

CAPTCHA
Scarica il CAPTCHA in wav.