0
Mar 12 2016

“Farewell, Iceweasel”

Queste parole non rappresentano una mia personale decisione per il mio sistema, bensì sono di Mike Hommey, maintainer del browser di Mozilla per Debian, nonché sviluppatore di Mozilla. Precisamente queste parole sono il primo punto del changelog di due giorni fa di Firefox.

Dopo quasi 10 anni c’è stata una riappacificazione tra Debian e Mozilla, dopo che la seconda ha riconosciuto che le patch della prima sono in linea con la qualità che vogliono sia assicurata per Firefox.

Il fatto è pubblico ormai da quasi un mese, ma penso che molti, come me, non seguano i bug, quindi se ne sono accorti solo 2 giorni fa o dopo.

Debian ha deciso anche di creare due versioni dei pacchetti: quella che segue i rilasci standard (firefox) e quella che segue i rilasci con supporto esteso (firefox-esr), che era la politica predefinita in Iceweasel, nonché il passaggio predefinito.

Adesso anche Iceweasel/Thunderbird andrà incontro ad un processo simile, inoltre ci vorrà ancora qualche tempo prima che il firefox ufficiale arrivi anche in testing.

Per la stable non è ancora molto chiaro: nel primo messaggio del bug si pensava di aspettare direttamente a stretch, però poi il team di stable ha detto che va bene fare il cambiamento, non so se con i bakcports magari..

Certo è che per chi come me ha cominciato a usare Debian già dopo il cambiamento, sarà strano vedere l’icona ufficiale arancione al posto di quella blu e bianca ;-) .

Fonti

Aggiungi un commento

Completa la form sottostante per aggiungere un commento

CAPTCHA
Scarica il CAPTCHA in wav.