2
Ott 23 2016

Raspberry Pi 3

I miei amici sanno sempre che regali farmi: questa volta per il compleanno mi è arrivata una Raspberry Pi 3 :D .

Quindi innanzitutto ringrazio (in ordine alfabetico): Alessandro C., Alessandro F, Amalia, Dario, Elisa, Manuel, Matteo e Nicolò :-) .

Era da tempo, in realtà, che pensavo a una qualche scheda del genere e le candidate erano diventate col tempo Raspberry Pi 3 e Odroid C2, ciascuna con i suoi pro e con i suoi contro.

Ad ogni modo questi giocattolini sono ancora più divertenti di certi telefoni Android, infatti:

  • sulla Pi funziona più o meno qualsiasi sistema Linux, al più il problema è il Kernel, ma basta rubarlo a qualche distribuzione funzionante :-) ;
  • la sperimentazione (software) difficilmente apporta danni al dispositivo, in quanto avviene tutta su MicroSD, quindi normalmente dovrebbe essere impossibile brickare la Pi;
  • non c’è bisogno di usare recovery varie, per i backup basta fare la copia della SD;
  • ci sono pochi blob proprietari e dai miei primi test la compatibilità tra essi e l’eventuale sistema non è complicata come nel caso Android;
  • il dual boot non è un grossissimo hack, ma richiede o un bootloader diverso, oppure si sfrutta la linea di comando del… [Leggi il resto...]
0
Ott 09 2016

Tesla Powerwall

È da qualche anno ormai che ho i pannelli fotovoltaici, però il consumo da rete rimaneva comunque alto, quindi mio papà ha deciso, approfittando degli incentivi, di installare a casa la Tesla Powerwall.

La vista dell'impianto nel suo insieme, comprendente Tesla Powerwall, inverter dei pannelli e inverter della batteria

Come si può vedere dall’immagine è abbastanza grande, misura infatti circa 130×86×18cm e pesa anche molto: quasi 100kg, ma essendo un carico distribuito a me lo hanno montato senza problemi con mattoni forati.

Oltre alla Powerwall il kit comprendeva un altro inverter (SMA Sunny Boy Storage 2.5, quello bianco, nella foto) e un wattmetro da inserire nel quadro elettrico (SMA Energy Meter). Sia l’inverter, che il misuratore, sono collegati a Internet, per raccogliere i dati sul cloud del produttore e per gestire in automatico gli aggiornamenti del firmware, sia loro, che della batteria.

La tecnologia scelta da Tesla sono gli ioni di Litio e il sistema può accumulare un’energia di 6,4kWh.

L’installazione è stata molto veloce: ha impiegato poco meno di una giornata e non c’è stato bisogno di alcun sopralluogo, in quanto la ditta vendeva il kit come universale. Ho trovato molto interessante il sistema di montaggio, visto l’ingombro notevole: il Powerwall arriva in una scatola di… [Leggi il resto...]