0
Apr 17 2016

LibGDX e formati personalizzati di modelli

LibGDX

Di tanto in tanto mi diletto con motori di rendering 3D e game engine. Questa volta è satato il turno di LibGDX.

LibGDX è un framework per lo sviluppo di videogiochi 2D e 3D scritto in Java.

Il suo scopo è quello di rendere disponibili delle API Crossplatform (Windows, Linux, Android, OS X, iOS etc…) per il rendering 2D e 3D (OpenGL ES), la matematica associata, l’audio (OpenAL, Ogg ed MP3) e la fisica (Box2D e Bullet). Inoltre, dove possibile, usa metodi nativi scritti in C per aumentare le prestazioni, ma essendo scritto principalmente in Java, permette l’uso qualsiasi classe dell’enorme libreria standard o qualunque libreria scritta nello stesso linguaggio.

Un altro punto di forza di questo progetto è la grande community che vi è attorno, constatabile anche nel numero di stelle su GitHub.

Forse è merito anche della licenza, molto permissiva: la Apache License 2.0.

Formati di modelli personalizzati

Uno dei miei obiettivi, che prima o poi potrebbe diventare realtà, è fare un gioco, magari anche piccolo, ma compatibile con le mappe dei vecchi Call of Duty 1 e 2, con cui ho giocato molto in LAN con i miei amici.

Questo però richiede o la conversione a priori del… [Leggi il resto...]

35
Gen 01 2016

Seagate Goflex Net e OpenWRT

Buon 2016!

Per cominciare bene l’anno ho deciso di invalidare la garanzia ad un altro dispositivo: il Seagate Goflex Net.

Da parecchio tempo cercavo un NAS da configurare in RAID 1 per salvare tutti i miei dati rimanendo più tranquillo.

I prodotti disponibili in commercio però per me hanno un grande problema: il costo, specialmente se si confrontano le loro specifiche con quelle di alcune ARM board. Infatti per un po’ di tempo ho pensato anche di usare una Odroid XU-4, sia come NAS che come media player, in modo da abbattere un po’ il costo dell’investimento, tuttavia ci ho rinunciato per diversi motivi.

Così, ricominciata ancora una volta la ricerca, è comparso il Seagate Goflex Net, una docking station per due dischi SATA con Gigabit Ethernet a meno di 25€.

Il Goflex Net

In realtà le specifiche del Goflex non sono così eccezionali, anche perché la PCB riporta una data risalente a Marzo 2010.

Ha una CPU della famiglia Marvell Kirkwood (armv5te) a 1,2GHz, 128MB di RAM, una NAND da 256MB, Gigabit Ethernet, 2 porte SATA e una porta USB 2.0.

Anche il firmware integrato non è molto buono, per non dire pessimo: l’intero funzionamento della macchina dipende da un servizio… [Leggi il resto...]

1
Dic 06 2015

Let’s Encrypt

Let’s Encrypt è un’iniziativa intrapresa da alcune aziende e fondazioni importanti nel campo di internet, come Mozilla, Cisco e Akamai, unite nell’Internet Security Research Group.

Il loro obiettivo è fornire un modo semplice per ottenere chiavi crittografiche e installarle in modo da offrire HTTPS velocemente e senza passare attraverso complicati sistemi.

Al momento il progetto è in fase di public beta, ovvero chiunque può registrarsi e ottenere delle chiavi per il proprio sito e funziona comunque molto bene.

Era da tempo che volevo installare un certificato per HTTPS, così ne ho aprofittato, dunque potete provare a connettervi alla versione HTTPS del sito, sempre non l’abbiate già fatto.

Installazione su Debian Jessie

L’installazione non è ancora semplicissima, in quanto il pacchetto si trova solo nel ramo experimental. Le opzioni quindi sono di installarlo tramite i repository in pinning, oppure il download manuale sempre del .deb, oppure ancora l’installazione per le distribuzioni generiche.

Io ho scelto la seconda, in modo da avere il maggior numero di dipendenze possibili sotto forma di pacchetti che si aggiornano da soli.

Alcuni pacchetti hanno bisogno comunque dei… [Leggi il resto...]

23
Feb 14 2015

OpenWRT su DGN2200v1

Il mio firmware preferito per i router è OpenWRT: è estremamente versatile, in quanto trasforma un router in una Linux box, e molto molto stabile. Basti pensare che il mio router principale, il TP-Link TD-W8970, ha fatto più di 100 giorni di uptime senza mai dare problemi.

Questa volta il router su cui ho cercato di installarlo è il Netgear DGN2200 prima versione. Può essere riconosciuto dall’assenza di versioni nel nome del modello dell’eticheta posta sul fondo.

Questo device è basato su piattaforma Broadcom brcm63xx, quindi su OpenWRT l’ADSL non sarà più disponibile poiché richiede dei blob proprietari compatibili solo con un kernel di 10 anni fa. Se vi serve ma volete comunque potenziare il vostro dispositivo, dovrete per forza ricorrere a ModFS, un firmware basato su quello stock che rende possibile l’aggiuntà di funzionalità tramite una memoria USB.

Un’altra cosa che può far desistere dal cambio è che per flashare OpenWRT è necessario utilizzare l’interfaccia seriale. Il formato dell’interfaccia originale è proprietario e aggiunge al filesystem squash e al kernel compresso con LZMA un header proprietario. Ci sarebbero anche i tool per creare quell’immagine,… [Leggi il resto...]

0
Ott 20 2014

Debian Wiizi

Mi sono accorto che nessuno aveva ancora mai fatto il gioco di parole tra Wheezy e Wiizi, così, prima che Jessie diventi ufficialmente stable (ci sarà il freeze dal 6 novembre), ho deciso di comunicare queste istruzioni, che comunque penso andranno bene anche per il prossimo rilascio.

Premetto che non ho intenzione di rilasciare un’immagine o un archivio pronto per essere decompattato e avviato, visto il peso. Invece scriverò le istruzioni, comunque abbastanza semplici e rilascerò il Kernel (purtroppo non come .deb, in quanto non potremo fare un’installazione standard).

Attenzione: non mi assumo alcuna responsabilità per danni causati dalla guida, né a persone, né a oggetti, né a dati o a qualsiasi altra cosa. L’utente che sceglie di seguire questa guida se ne assume tutta la responsabilità.

Requisiti

Per completare questa guida avrete bisogno di una box con Linux: Debian sarà il nostro target, ma vanno bene anche le sue derivate come Ubuntu, o le ultime versioni di Fedora e derivate da questa: tutte hanno il pacchetto Debootstrap. In realtà qualunque box linux va bene, ma l’installazione di debootstrap sarà più difficile. Seppure tecnicamente anche altri Unix come OS… [Leggi il resto...]