0
Set 30 2016

Unity

Unity è un game engine che può creare contenuti per un gran numero di piattaforme: dal classico computer, agli smartphone, alle console di videogiochi.

Contrariamente al mio solito, ho provato questo pacchetto che, pur potendo creare contenuti per Linux, non è disponibile per questo OS, né è software libero.

Tuttavia ho deciso di provarlo perché è estremamente diffuso ed è sempre ben lodato e finalmente ne ho capito il motivo.

Essenzialmente Unity rende estremamente facile e soprattutto veloce la creazione di un gioco: anziché focalizzarsi sulla stesura del codice, si concentra sulla creazione dei livelli di gioco su un editor grafico. Quindi le varie entità, tra cui ad esempio le mesh, vengono create direttamente lì, poi, seguendo un design molto modulare, si possono abilitare diversi comportamenti, che vanno dalla fisica all’emissione di luci e audio. Soprattutto si possono associare degli script C#, che alla fine sono solitamente delle classi che implementano alcuni metodi prefissati.

Per il momento ho seguito un paio di tutorial, e risultati sono stati estremamente soddisfacenti. In un’ora si riesce a fare ciò che un motore più tradizionale, basato tutto sulla stesura di codice richiederebbe almeno un giorno, se non due.

La cosa più simile che io abbia usato finora è Blender Game, ma Unity come vantaggio ha che è più facile da usare. Uno svantaggio è che Unity è più pesante sia come installazione, che come grandezza del gioco creato.

Non escludo che magari in futuro io non arrivi magari a rilasciare anche qualcosa fatto con questo engine, anche perché tra velocità d’uso e semplicità rende possibile anche pensare di completare un gioco anche a una persona da sola.

Aggiungi un commento

Completa la form sottostante per aggiungere un commento

CAPTCHA
Scarica il CAPTCHA in wav.